|

Punti neri: cosa sono? Come li possiamo trattare?

I punti neri, detti anche comedoni aperti, sono delle impurità che si formano nei pori, a causa di ristagno di sebo e lipidi, i quali, a contatto con l’aria, si ossidano dando origine al tipico e fastidioso colore nero. Si pensa spesso che il colore nero sia dovuto allo sporco, ma non è così.
Esistono anche i comedoni chiusi, o punti bianchi, caratterizzati dal fatto che sono ricoperti da cellule cornee.

Le ghiandole sebacee dei follicoli piliferi, utili per mantenere la pelle idratata e morbida, secernono più sebo del dovuto, il quale non può disperdersi perché le cellule morte che si sono accumulate sui pori della pelle, fungono da tappo. Il sebo rimane quindi sottopelle, formando i comedoni (aperti o chiusi).

I comedoni iniziano a formarsi nel periodo adolescenziale, a causa dell’aumento dei livelli ormonali (testosterone), con conseguente aumento della produzione di sebo. Si possono formare anche in età adulta; una scarsa o errata skincare ne può provocare la comparsa. I punti neri sono una caratteristica peculiare della pelle grassa e della pelle mista.

Solitamente si presentano nella zona T (mento, naso e fronte). I punti neri sul naso sono tra gli inestetismi più temuti perché facilmente visibili. Quando questi compaiono, il primo (e più spontaneo) gesto sarebbe quello di schiacciarli, ma si tratta di un comportamento sbagliato, perché eseguiamo un’azione meccanica troppo aggressiva, che potrebbe causare danni ben più seri. L’ideale è quello di seguire una specifica e accurata cura della pelle, detersione e idratazione mattina e sera.

Ma come possiamo trattarli?
Il modo più semplice è la detersione corretta, mattina e sera, tutti i giorni. Usare una crema idratante leggera (crema Piuma). Inoltre, molto efficace per i punti neri, è la maschera viso purificante Eclissi del Mar Morto, 2-3 volte alla settimana insistendo sulle parti interessate. Contiene l’acido salicilico che, essendo liposolubile, può penetrare nei pori ed eliminare il sebo in eccesso e ridurre l’untuosità della pelle: una volta entrato nel poro l’acido salicilico scioglie e dissolve ciò che lo ostruisce e inoltre è antinfiammatorio e antibatterico.

Il nostro consiglio, in caso di presenza importante di punti neri e di impurità, è quello di rivolgersi ad uno specialista per una pulizia del viso più profonda e professionale.

Per altre domande e consigli su quali prodotti utilizzare, ci trovate al negozio di Venere Cosmetici Naturali, in Via Borghetto 1A a Giubiasco, oppure sul nostro sito Venerecosmeticinaturali.com.

Seguici anche sui social venerecosmeticinaturali (IG e Facebook), dove troverai sicuramente qualcosa di interessante.

Buona skincare a tutti e… addio punti neri!

Articolo a cura di Sheila Pronzini – Make up artist e collaboratrice Venere Cosmetici Naturali

Picture of Roberta Bionda

Roberta Bionda

Dai un'occhiata ai post più popolari

Vuoi condividere questo post?

Facebook
WhatsApp

Post correlati

Apri la chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Venere Cosmetici Naturali
Hey! Come possiamo aiutarti?